ROMA, IL PORTIERE LA PRIORITA’. POI I RINNOVI

È il portiere il ruolo su cui sta lavorando Tiago Pinto: Fuzato non pronto per una lunga stagione da titolare, Mirante ha salutato, Pau Lopez non è sempre stato una garanzia; si è parlato di Donnarumma, nelle scorse ore, pur se la pista è subito tramontata, in primis per la mancata voglia del rossonero di approdare in giallorosso (sull’ormai ex Milan, è forte il PSG). C’è tempo per valutare alternative: una di queste è Weverton, estremo difensore brasiliano campione Libertadores con il Palmeiras. Non solo mercato per la porta, il nome nuovo di queste ore è Lucas Moura del Tottenham, profilo internazionale, perfetto secondo Mourinho per incrementare lo spessore a centrocampo di una Roma che nel frattempo prova a capire quale futuro c’è da scrivere per Dzeko, il cui contratto scadrà nel 2022 e una cessione, adesso, potrebbe voler dire monetizzare, piuttosto che rischiare di perderlo tra un anno, a parametro zero.

Difficile invece pensare a un ritorno di Florenzi, che dopo l’esperienza al PSG tornerà nella capitale ma non sembra essere nei piani di Mourinho, mentre bisognerà attendere la fine degli Europei per il rinnovo di Pellegrini, anch’egli in scadenza nel 2022: per il prolungamento del contratto dell’attuale capitano giallorosso, però, si tratta di pura formalità.

Condividi